• An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow

Novità Formazione

mf1.jpg

Calendario Eventi

Aprile 2021
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
28 29 30 31 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 1

Wide

Banner
CNA ABRUZZO
Smaltimento rifiuti, Cna all’Anci: tasse da rivedere Stampa E-mail
Venerdì 09 Aprile 2021 10:49

cassonettiOccorre trovare una soluzione che alleggerisca il carico dei tributi locali pagato dalle piccole imprese artigianali e commerciali, a cominciare dalla Tari, la tassa sui rifiuti. A chiederlo è il presidente regionale di Cna Abruzzo, Savino Saraceni, che rivolge un appello pubblico al presidente dell’Anci Abruzzo, il sindaco di Teramo Gianguido D’Alberto, «affinché si faccia interprete, attraverso l’Associazione nazionale dei Comuni d’Italia, di un’istanza nei confronti del governo: in modo da trovare una soluzione adeguata a un problema che incide fortemente su bilanci di imprese che la pandemia ha contribuito a minare fin nelle fondamenta». Per Saraceni, «ci troviamo di fronte a tantissime attività che in questi mesi, per effetto delle chiusure totali o delle restrizioni legate alle misure statali o regionali, hanno patito danni gravissimi ai loro ricavi, con perdite enormi.

Leggi tutto...
 
Decreto Sostegni, Cna scrive ai parlamentari: misura da cambiare Stampa E-mail
Martedì 30 Marzo 2021 10:19

artigianoI parlamentari abruzzesi si battano nelle aule di Camera e Senato per modificare il “Decreto Sostegni” varato dal Governo Draghi: perché il testo varato dal consiglio dei ministri rischia di tagliare fuori dalla partita degli indennizzi una vastissima platea di piccole e micro imprese. A chiederlo, in una lettera indirizzata a tutti gli eletti nella nostra regione a Montecitorio e Palazzo Madama è il presidente di Cna Abruzzo, Savino Saraceni, secondo cui «il parametro di riferimento scelto per l’erogazione dei contributi dal testo, ovvero il fatturato, non è certo il più preciso per poter determinare l’effettiva sofferenza delle singole attività: a parità di fatturato, infatti, la marginalità dipende dalla struttura dei costi, che è estremamente variabile, ed in parte gode di interventi paralleli di sostegno pubblico, in primis attraverso il pagamento della cassa integrazione per i dipendenti». Per la confederazione artigiana, però, non c’è solo un problema di parametri e strumenti scelti. Esiste, eccome, un problema ancora più grande, ovvero la platea dei potenziali esclusi: «Una riflessione va fatta in merito alla quota di imprese che avrà accesso al beneficio dei contributi a fondo perduto – argomenta Saraceni – perché la riduzione della soglia delle perdite dal 33%, valore inizialmente preso in considerazione al 30% ha permesso sì di ampliare del 13% la platea delle imprese in difficoltà che potranno fruire degli aiuti. Con la nuova soglia, però, gli aiuti governativi potranno ristorare solo il 38% delle imprese che hanno riportato cali del fatturato nel 2020: che sono invece il 40,8% nella manifattura, il 36,8% nelle costruzioni, il 38,2% nei servizi».

Leggi tutto...
 
Decreto Sostegni, Cna Turismo: «Montagna abruzzese penalizzata» Stampa E-mail
Venerdì 26 Marzo 2021 12:34

Claudio Di Dionisio 1«La sola presenza di posti letto in strutture alberghiere non può essere l’unico parametro di riferimento per la distribuzione delle risorse finanziarie previste dal “Decreto Sostegni”, varato dal governo Draghi a favore del settore turistico montano: una regione come la nostra verrebbe ad esserne penalizzata oltremisura». Lo afferma il presidente di Cna Turismo Abruzzo, Claudio Di Dionisio (nella foto), secondo cui «operatori del settore, Regione, parlamentari e amministrazioni locali devono unirsi per chiedere una modifica del provvedimento messo a punto dal ministro Garavaglia, che invece mette al centro della sua filosofia esclusivamente la dotazione di posti letto in hotel».

Leggi tutto...
 
Imprese in difficoltà, la Cna: ristori retroattivi per le zone rosse e blocco delle cartelle Stampa E-mail
Giovedì 11 Marzo 2021 11:02

banconoteEffetto retroattivo per i ristori statali destinati alle “zone rosse” istituite autonomamente dalle Regioni. Sospensione sine die della cartelle esattoriali. Accelerazione decisa del pagamento dei ristori da parte della Giunta, in una regione che vanta il poco invidiabile record assoluto di giorni di chiusura delle attività commerciali. Sono tre le misure urgenti invocate dalla Cna Abruzzo per dare sostegno e aiuto a un sistema imprenditoriale già duramente provato nel 2020, ma che oggi deve fare i conti con una terza ondata dell’epidemia che porta in dote con sé altre chiusure e restrizioni.

Leggi tutto...
 
Fatturato a picco, le imprese fanno i conti con l’anno orribile della pandemia Stampa E-mail
Sabato 27 Marzo 2021 17:01

Saraceni ritrattoPerdite medie del 27,2% dei fatturato per l’80,8% delle imprese con volumi fino 5 milioni di euro. E’ l’esito dell’analisi condotta su un campione di 12mila imprese (tra cui anche centinaia di aziende abruzzesi) dalla Cna nazionale al termine dell’anno orribile 2020: e il raffronto con il 2019 non lascia spazio a interpretazioni. I numeri certificano così quanti danni e guasti l’epidemia da Covid-19 abbia provocato, non solo nella vita delle persone, ma anche in quella del sistema produttivo italiano e regionale e delle sue imprese più esposte, le più piccole. Cifre destinate a non restare confinate nella ristretta cerchia degli studiosi di statistica, ma a trasformarsi in strumenti della battaglia parlamentare per chiedere la modifica dei punti più controversi del Decreto “Sostegni” varato dal governo Draghi: battaglia in cui la CNA è in prima fila. La mannaia delle perdite, figlia del combinato micidiale prodotto di giorni di chiusura, restrizioni alla circolazione, diminuzioni di capienze, si è abbattuta un po’ su tutti i settori, con manifatturiero e servizi in cima alla lista dei danneggiati, e il solo comparto delle costruzioni capace di opporre una certa resistenza, grazie alla spinta arrivata dal “superbonus 110%” e il suo corredo di interventi avviati anche in Abruzzo per consolidamento antisismico e riqualificazione energetica. Le medie, però, come rivela lo studio della CNA,

Leggi tutto...
 
Farmaceutica ed elettronica, la provincia aquilana leader dell’export Stampa E-mail
Martedì 16 Marzo 2021 12:18

exportLa provincia aquilana “salva” i dati dell’export abruzzese nel 2020, soprattutto grazie alle straordinarie performance realizzate dal comparto farmaceutico sul mercato americano, e in parte anche da quello elettronico. Lo rivela uno studio realizzato per la Cna Abruzzo da Aldo Ronci, su dati Istat, secondo cui nell’anno segnato dai drammatici riflessi provocati dalla pandemia sull’economia regionale, l’andamento delle esportazioni non hanno certo fatto eccezione, se non fosse per l’anomalia aquilana. Lo conferma l’autore della ricerca: «Tra 2019 e 2020 - illustra Ronci - si è registrato un saldo negativo di 541 milioni di euro: 8 miliardi e 171 milioni di euro contro 8 miliardi e 712 milioni di euro dell’anno precedente. Un buco nei conti del made in Abruzzo, che è pure il peggiore degli ultimi cinque anni, e che vale una flessione del 6,2%.

Leggi tutto...
 
Vaccinazione agli anziani, Cna Pensionati alla Regione: ora cambio di passo Stampa E-mail
Lunedì 08 Marzo 2021 11:19

anziano«Fare chiarezza sull’accesso alle vaccinazioni, in modo da permettere agli anziani e ai pensionati di avere notizie sui luoghi e le modalità con cui questa Regione intende effettuare la vaccinazione di massa». A dar voce ai disagi evidenziati nel mondo della Terza età dall’avvio della campagna di somministrazione di massa in Abruzzo – condizionata dall’attuale carenza di dosi sufficienti a coprire la maggior parte della popolazione ma anche da limiti organizzativi nella distribuzione - è la Cna Pensionati, che in una lettera inviata questa mattina al presidente della Regione, Marco Marsilio, ed all’assessore alla Sanità, Nicoletta Verì, chiede non solo a nome dei propri associati di rendere più «trasparente l’iter, i tempi e i luoghi dove saranno effettuate le vaccinazioni, tenendo presente la scarsa mobilità e le difficoltà che gli anziani». 

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 31
Credits
FIDIMPRESA CNA ALIMENTARE CNA BENESSERE e SANITA CNA ARTISTICO E TRADIZIONALE CNA COSTRUZIONI CNA FEDERMODA CNA TERZIARIO CNA FITA CNA INSTALLAZIONE E IMPIANTI CNA PRODUZIONE CNA SERVIZI COMUNITA FAB